È possibile coltivare senza acqua?


Con un linguaggio chiaro e semplice, ricco di esempi concreti, Francis Freeman ci spiega come sia possibile coltivare con poca o addirittura senza acqua.

Waterless Farming è il titolo del libro di Francis Freeman che ci spiega come risparmiare soldi, tempo e fatica... ma soprattutto acqua!


Coltivare senza acqua

Tecniche di coltivazione senza acqua

Con un linguaggio chiaro e privo di tecnicismi, Freeman ci illustra i suoi esperimenti concreti di coltivazione senza acqua e descrive con attenzione e puntualità le diverse tecniche possibili.

Le nuove tecniche proposte dall’autore sono di semplice applicazione per ogni tipo di terreno, garantendo al contempo una straordinaria efficacia. Il linguaggio adottato è facilmente comprensibile e privo di tecnicismi, prediligendo un approccio pratico e diretto, in grado di farci ottenere risultati ottimali fin da subito.

Coltivazione senza acqua

I vantaggi della coltivazione senza acqua

I motivi che hanno spinto l’autore a sperimentare di prima persona queste tecniche sono essenzialmente cinque:

  1. il costo economico dell’acqua;
  2. la perdita di tempo dovuta all’irrigazione manuale;
  3. lo spreco di risorse (economiche e di tempo) dei sistemi di irrigazione automatica;
  4. la possibilità, con il Waterless Farming, di evitare alcune lavorazione del terreno;
  5. il sapore più e il nutrimento che guadagnano le colture con la tecnica del Waterless Farming.

A questi motivi pratici si aggiunge anche una motivazione etica, che ci dovrebbe spingere alla salvaguardia di questo elemento prezioso che garantisce la vita nel nostro pianeta.

Waterless Farming è un libro che vi consiglio perché sicuramente ne potrete trarre delle tecniche utili per il vostro orto

FREEMAN, FRANCIS, Waterless Farming. La soluzione per coltivare senza acqua: risparmia anche tu soldi, tempo e fatica!, Ed. Youcanprint, 2015