Carote

Carota - Daucus carota L., 1753


Diffusa in Europa, Asia e Nord Africa, la carota deriva il suo nome dal greco Karotón.

Appartiene alla famiglia delle Apiaceae ed è una biennale. Ha un fusto ramificato, eretto, con foglie verdi. Ha fiori bianchi a cinque petali disposti in forma di ombrelle.

La lunghezza della radice - la parte edibile - può variare dai 3 ai 20 cm.

Il nome deriva dal greco Karotón.


Caratteristiche

Semina, coltivazione e raccolta

La carota ha bisogno di un terreno soffice e sminuzzato per svilupparsi. Si consiglia di eseguire la vangatura a circa quaranta centimetri di profondità e aggiungere concime stallatico.
Perché il terreno sia ben drenato si consiglia l’aggiunta di un po’ di sabbia.
A seconda delle varietà la carota può essere seminata per tutto il periodo dell’anno: a gennaio/marzo per le precoci; ad aprile/maggio per le semiprecoci; ad agosto/ottobre per le tardive.

Curiosità

La carota è ricca di beta carotene (trasformati in Vitamina A) è molto salutare per la protezione del sistema immunitario, lostrato epidermico, i tessuti e le ossa.
Il tempo di preparazione delle coltivar va da 70 a 120 giorni.

Può essere attaccata dalla mosca della carota (Psila rosae) e da funghi - Sclerotinia sclerotiorum e Rhizoctonia solani.

Carota grattuggiata

Moltissimi gli usi in cucina. Possono essere mangiata con l’insalata, grattuggiate, al vapore, al latte, utilizzate nel soffritto con sedano e cipolla, come ingrediente principale nella torta alle carote, nelle minestre, etc.

Tabella ripartizione percentuale degli elementi (riferita alla carota cruda)

Fonte: INRAN - Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Proteine: 13%
Lipidi: 5%
Carboidrati: 82%

Le consociazioni con le carote

Leggi nelle tabella quali colture possono essere messe accanto alle carote e quali è meglio non accostare.

LA CAROTA Sta bene insieme a... Non metterlo insieme a...
  Cipolle, Ravanelli, Piselli Aneto
  Lattuga, Cicoria, Porri  
  Rosmarino, Salvia, Pomodori