Semina idee, raccogli successi! La tua oasi di freschezza inizia qui.


L’Edgeworthia spande il suo profumo. Il primo ragno ha tessuto la sua ragnatela sulla finestra della serra. I tulipani han fatto capolino dal terreno. Alcuni segni che la primavera è vicina. La temperatura più mite? Sì, anche quella, tenendo presente che questo inverno non ho avvertito un freddo intenso – tutt’altro, ed è da qualche anno che è così.

Iniziare al meglio

Quindi ci possiamo dedicare alla pianificazione del nostro orto, giusto per garantirci qualche buon prodotto a km zero, anche i più facili – a cominciare dal pomodoro.

Mi permetto di offrirvi qualche consiglio di base su come pensare al vostro futuro orto, rigoglioso e ricco di colture. Cominciamo!



Pianificazione

Decidi quali piante desideri coltivare e pianta in base alle loro esigenze di spazio, luce solare e tipo di terreno. Scegli anche il luogo giusto e ricordati di far ruuotare annualmente le colture. Assicurati che il terreno dreni bene per evitare ristagni d'acqua intorno alle radici delle piante.



Pulizia e rimozione delle erbacce

Faticoso ma molto importante rimuovere le erbacce e i detriti dalla precedente stagione. Si evitano possibili malattie. Rastrella e pulisci l'area per facilitare la lavorazione del terreno.



Lavorazione del terreno

Faticoso anche questo. Arrotola il terreno con una zappa o un timone per rompere i noduli e migliorare la struttura del suolo. Aggiungi materiale organico come compost per migliorare la fertilità e la struttura del terreno.



Rotazione delle colture

Lo dicevo sopra: la pratica della rotazione delle colture serve a prevenire malattie del suolo e sfruttare al massimo i nutrienti. Evita quindi di piantare la stessa famiglia di piante nello stesso posto ogni anno.



Irrigazione

Punto dolente visti i cambiamenti climatici. La soluzione potrebbe essere quella di installare un sistema di irrigazione a goccia e di pianifica la posizione dei tubi per facilitare l'irrigazione. Anche la raccolta dell’acqua piovana è utilissima per evitare uno spreco vistoso di acqua. A seconda del tipo di colture, dello spazio che avete e della periodicità delle precipitazioni piovose anche dei semplici secchi possono essere utili. Ricordatevi, una volta riempiti, di chiuderli per evitare di avere un allevamento di zanzare!



Protezione contro i parassiti

Pianifica strategie di controllo dei parassiti come l'utilizzo di piante repellenti o l'installazione di trappole. Monitora attentamente le piante per individuare tempestivamente segni di infestazione.



Semine e trapianti

Pianifica le semine e i trapianti in base al clima della tua regione e proteggi le piante più sensibili dalle gelate tardive con coperture o teli protettivi.

Non mi resta che augurarvi un buon lavoro e, soprattutto, un buon (futuro) raccolto!


Orto primaverile
Orto primaverile

Potete iniziare a seminare in serra e successivamente, quando la piantina sarà cresciuta, iniziare il trapianto in piena terra



Bulbi a fioritura estiva

La semina va fatta quando il clima è più mite, generalmente a partire da marzo



Orto primaverile

Fornitevi di attrezzi che vi aiutino nel vostro lavoro e, una volta usati, puliteli sempre prima di riporli



Orto primaverile

Il pomodoro è una delle colture che ha bisogno di poca manutenzione e tra le più facili da coltivare